Il mio metodo

Dal diamante grezzo alla gemma

Attraverso la mia metodologia naturale positiva ed aperta, scopro le capacità nascoste dei miei clienti e in un rapporto alla pari ci lavoriamo, come metaforicamente avviene nella lavorazione dai diamanti grezzi alle gemme.

Questo percorso è individuale e personalizzato, perché il Coaching sistemico non porta una soluzione pronta per tutti, ma sono i miei clienti che sviluppano soluzioni con il supporto delle mie competenze. In una prima fase ascolto attentamente, in una seconda fase in base alla situazione presentata dal cliente si definisce insieme l’obiettivo. È il cliente a tenere lo scettro nelle sue mani e a stabilire il ritmo, in modo che i suoi pensieri e desideri possano svilupparsi secondo la loro correttezza. Un cambio di prospettiva sulla situazione permette al cliente di vedere la propria situazione da un altro punto di vista.

Il cliente è la fonte stessa di conoscenza e auto-conoscenza, è l’esperto delle proprie soluzioni. Non esiste una ricetta per il successo – mi affido al fatto che il cambiamento è sempre più efficace quando viene dall’interno e non è imposto dall’esterno.

Rosaria Lecci

Scoprire, sviluppare e utilizzare il proprio potenziale

E’ importante che il cliente nel processo di accompagnamento rimanga fedele a se stesso, recuperi le proprie potenzialità e risorse e possa raggiungere dei risultati senza suggerimenti esterni. Ogni persona percepisce il mondo in un modo unico in base al proprio background ed alla propria esperienza; ciò significa che non esiste il giusto o l’errore sulla propria strada. Si deve riconoscere che la percezione del cliente è coerente con la sua prospettiva e basata sulle sue esperienze di vita.

In un’attività di Coaching non si deve mai dimenticare questo. Non si può fornire al cliente una percezione che non gli si addica. Le persone sono diverse, tutte hanno una carriera/esperienze diversa. Proprio per i suddetti motivi, è molto importante riavvolgere il filo all’interno del controllo sistemico e diventare consapevoli che ogni cliente ha dentro di sé le risorse per riorganizzarsi, o per ripristinare la propria dinamica complessiva.